“Vangelo secondo Maria” dal 23 maggio al cinema

 

 

"Vangelo secondo Maria" dal 23 maggio al cinema

Maria è una ragazza giovanissima originaria di Nazareth, grande appassionata dei racconti della Bibbia. Purtroppo essendo una donna nella Palestina antica, alla giovane è proibito leggere e scrivere.

Eppure, Maria in sinagoga è entusiasta di come i profeti riescano ad avere un dialogo diretto, da pari a pari, con Dio. La ragazza sogna la libertà, la possibilità di aver un’istruzione, nonché l’opportunità di fuggire e vivere un’impresa.

È per questo che Maria si ribella a Dio, disobbedendogli. Accanto a lei c’è Giuseppe, maestro e al contempo complice della ragazza, un uomo forte e affascinante, totalmente diverso dal vecchio ricurvo rappresentato nei dipinti sacri.

Questo è “Vangelo secondo Maria“, al cinema dal 23 maggio con Benedetta Porcaroli e Alessandro Gassmann; si tratta  terzo lungometraggio del regista cagliaritano Paolo Zucca, che lo ha scritto e diretto.

L’opera si ispira all’omonimo romanzo edito nel 1979 della scrittrice Barbara Alberti, la quale ha collaborato alla stesura della sceneggiatura insieme al regista e al produttore Amedeo Pagani.

Il film non si occupa della nascita e della morte del figlio Gesù ma si spinge più indietro nel tempo, ritrovando la sua giovinezza e il suo carattere, segnato dal furore di Erode e rendendole la sua sessualità e la sua indipendenza.

I due interpreti principali sono affiancati da Lidia Vitale, Leonardo Capuano, Andrea Pittorino, Giulio Pranno, Maurizio Lombardi e Fortunato Cerlino. Prodotto da La Luna, Indigo Film, Vision Distribution e distribuito da Vision Distribution, Il Vangelo secondo Maria è stato proiettato in anteprima fuori concorso al Torino Film Festival 2023.

"Vangelo secondo Maria" dal 23 maggio al cinema

Previous articleIl tatuatore di Auschwitz, dal 10 maggio
Next articleManuela Ventura in “Mascaria” su Rai1
Quando la musica, il cinema, il teatro e la televisione si uniscono al giornalismo dando vita a una passione costante per l'arte, lo spettacolo è inevitabile. Dopo aver collaborato con il quotidiano Infooggi (redazione siciliana) occupandosi di criminalità organizzata, ha aperto anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Ha collaborato con i quotidiani La Nostra Voce, Resto al Sud e con il mensile IN Magazine. Attualmente collabora con il Corriere Romagna che ha sede a Rimini, con il mensile PrimaFila Magazine che si occupa di cinema e libri, ed in ultimo ma non per importanza, con Showinair.news, l'attuale Testata Giornalistica, con articoli e interviste inedite a personaggi dello spettacolo del cinema, televisione, teatro, musica e articoli di cultura.