May December dal 21 marzo al cinema

May December dal 21 marzo al cinema

 

May December dal 21 marzo al cinema

Arriva un film molto intenso al cinema che scandaglia le pieghe più nascoste della psiche di uomini e donne.

Dopo aver attraversato il melodramma nella rivisitazione della sua forma più classica almeno con due titoli – Lontano dal paradiso del 2002 e Carol del 2014 – della sua non particolarmente prolifica filmografia, Todd Haynes rovescia la prospettiva della sirkiana Imitation of life sulla quale ha riflesso gli esposti colori sgargianti e i celati chiaroscuri di paure e desideri. 

È una storia di specchi, doppi e relazioni scandalose quella che Todd Haynes sceglie di raccontare in May December, in concorso al Festival di Cannes, servendosi di due star e attrici di assoluto livello come Natalie Portman e Julianne Moore.

Elizabeth è un’attrice di successo che si trasferisce temporaneamente a casa di Gracie Atherton-Yoo, la donna che dovrà interpretare in un biopic.

Anni prima Gracie si era trovata al centro di uno scandalo di cui avevano parlato tutti i mass media: moglie e madre esemplare in una cittadina del sud degli Stati Uniti, a 36 anni aveva iniziato una relazione extraconiugale con Joe Yoo, un tredicenne di origine coreana.

La relazione era uscita allo scoperto e Gracie aveva lasciato marito e figlio per vivere alla luce del sole la sua storia con Joe, sfidando la disapprovazione dell’ex marito e del figlio, nonché della comunità di Savannah.

Joe e Gracie si erano sposati, avevano avuto tre figli e avevano continuato a vivere nella loro cittadina proclamando il loro vero amore. L’arrivo di Elizabeth però farà da cartina di tornasole di tutti i problemi rimossi da Grace, che sfoggia un sorriso costante e un’inesauribile capacità di apparire indenne da quello scandalo.

La Portman torna a calarsi in un ruolo molto simile a quello de Il cigno nero in termini di lavoro sul doppio e sulla specularità. È chiamata a interpretare, di fatto, una versione di Julianne Moore, a somigliarle nei gesti, nelle espressioni, nell’aspetto, e il lavoro fatto da entrambe risulta davvero notevole.

May December dal 21 marzo al cinemaMay December dal 21 marzo al cinema

Previous articleAntonio De Matteo in “Mare Fuori 4”
Next articleZafira, l’ultima regina, da marzo al cinema
Quando la musica, il cinema, il teatro e la televisione si uniscono al giornalismo dando vita a una passione costante per l'arte, lo spettacolo è inevitabile. Dopo aver collaborato con il quotidiano Infooggi (redazione siciliana) occupandosi di criminalità organizzata, ha aperto anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Ha collaborato con i quotidiani La Nostra Voce, Resto al Sud e con il mensile IN Magazine. Attualmente collabora con il Corriere Romagna che ha sede a Rimini, con il mensile PrimaFila Magazine che si occupa di cinema e libri, ed in ultimo ma non per importanza, con Showinair.news, l'attuale Testata Giornalistica, con articoli e interviste inedite a personaggi dello spettacolo del cinema, televisione, teatro, musica e articoli di cultura.