Mameli - Il ragazzo che sognò l'Italia su Rai1

Mameli – Il ragazzo che sognò l’Italia su Rai1

 

Mameli - Il ragazzo che sognò l'Italia su Rai1

Era un ragazzo di 19 anni intelligente, romantico e innamorato della libertà, un cuore che palpitava di ardore e di amore. Arriva la serie tv “Goffredo Mameli. Il ragazzo che sognò l’Italia”, per la regia di Luca Lucini e Ago Panini, in onda su Rai1 il 12 e 13 febbraio, prodotta da Rai Fiction e Pepito Produzioni.

Il racconto televisivo incentrato sulle vicende del celebre compositore è stata girata tra Genova, Torino e Roma.

Il giovane poeta e patriota genovese, tra i testimoni del Risorgimento, scrisse il suo Canto degli italiani il 10 settembre 1847 che venne musicato da Michele Novaro il 24 novembre dello stesso anno.

“Sapevo veramente poco di Mameli, poi ho studiato ed ho scoperto l’essenza di questa persona. Ha scritto questo canto per far capire alle persone che non erano da sole. Goffredo è ricco di sfumature bellissime, ama, crede nell’amicizia, nell’uguaglianza e nella libertà e sfrutta la sua fama per fare l’Italia e gli italiani.

C’è una frase molto bella che dice suo padre a sua madre: ‘Lo abbiamo cresciuto con l’idea di vivere in un mondo perfetto, in un mondo libero”.

A parlare è il giovane attore Riccardo De Rinaldis Santorelli, che presta il suo volto e l’entusiasmo a Goffredo Mameli.

Come sottolinea la direttrice di Rai Fiction Maria Pia Ammirati, è stata cercata “una chiave popolare che potesse permetterci di entrare in un momento fondante della storia del nostro Paese:

è quella di una ragazzo di 19 anni che scrive l’inno che noi ancora cantiamo e muore a quasi 22 per difendere una patria che ancora non c’era, per il sogno di un’Italia unita che è costata la vita a tanti altri giovani”.

Giovani come Nino Bixio (Amedeo Gullà), amico fraterno di Mameli; Geronima Ferretti (Barbara Venturato) e Adele Baroffio (Chiara Celotto), entrambe legate a Goffredo da un grande amore. Nella miniserie vediamo anche Giuseppe Mazzini e Giuseppe Garibaldi.

Mameli - Il ragazzo che sognò l'Italia su Rai1

 

Previous articleLet’s talk about CHU da febbraio su Netflix
Next articleFlavia Triggiani, regista di “Ghost Detainee – Il caso Abu Omar”
Quando la musica, il cinema, il teatro e la televisione si uniscono al giornalismo dando vita a una passione costante per l'arte, lo spettacolo è inevitabile. Dopo aver collaborato con il quotidiano Infooggi (redazione siciliana) occupandosi di criminalità organizzata, ha aperto anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Ha collaborato con i quotidiani La Nostra Voce, Resto al Sud e con il mensile IN Magazine. Attualmente collabora con il Corriere Romagna che ha sede a Rimini, con il mensile PrimaFila Magazine che si occupa di cinema e libri, ed in ultimo ma non per importanza, con Showinair.news, l'attuale Testata Giornalistica, con articoli e interviste inedite a personaggi dello spettacolo del cinema, televisione, teatro, musica e articoli di cultura.