Il titolo originale di “L’estate in cui imparammo a volare” è “Fireflay Lane”, una strada in cui d’estate dovrebbe esserci un’invasione di lucciole  e invece no, sono solo stelle. Si tratta di una lunga storia di affetto, ammirazione (e anche un pizzico d’invidia) di due ragazze agli antipodi, poi universitarie e infine colleghe di lavoro. E’ un rapporto asimmetrico raccontato nei modi stereotipati di un film televisivo tra soap e tema caldo della settimana. Il 3 febbraio è uscita su Netflix una nuova serie tv Netflix tratta dal best-seller Firefly Lane, scritto da Kristin Hannah nel 2008. La fiction racconta la storia di due migliori amiche e del rapporto che le lega, ripercorrendo la loro storia nel corso di trent’anni, dal primo incontro quando avevano solo tredici anni, fino alla loro età adulta. La serie vede il ritorno di Katherine Heigl in scena. Sarah Chalke è Kate Mularkey, una giornalista che ha scelto di dedicarsi alla sua famiglia piuttosto che alla carriera. E’ timida e introversa, rassegnata al fatto che nessuno a scuola la noterà mai. Presto però deve affrontare la separazione con il suo ormai ex marito. Tra i film e le serie tv in cui Sarah è stata protagonista, ricordiamo “Mother’s day”, “La Missy sbagliata”, “Scrubs – medici ai primi ferri”, “How I met your mother”, “Grey’s Anatomy”,  “Compagni di università”. Katherine Heigl è Tully Hart, una celebrità diventata famosa grazie al suo programma televisivo “The girlfriend hour”. La donna – perennemente single – non riesce ad avere relazioni durature, a causa delle forti fragilità che si nascondono dietro il personaggio molto forte che mostra di essere. Tully è bellissima, intelligente, ambiziosa ed esuberante. Katherine Hegl non ha bisogno di presentazioni, tutti la ricordano per il suo ruolo in “Grey’s anatomy”, ma sono altri i film e le serie tv in cui lei compare: “Molto incinta”, “27 volte in bianco”, “La dura verità”, “Tre all’improvviso”, “Capodanno a New York”, “Big Wedding”, “Jackie & Ryan”. Completano il cast: Ali Skovbye interpreta la versione giovanile di Young Tully, Roan Curtis interpreta la versione giovanile di Kate, Ben Lawson è Ryan, Beau Garrett è Cloud, Yael Yurman nel ruolo di Marah, Patrick Sabongui nei panni di Chad Wiley, Brendan Taylor è Mutt, Jon Ecker è Max Brody, Brandon Jay McLaren è Travis e Jenna Rosenow nella parte di Kimber Watts.

Previous article“Lei mi parla ancora”, su Sky Cinema il nuovo film di Pupi Avati
Next article“Il Commissario Ricciardi”, con Fabrizia Sacchi: “Il mio personaggio era una grande sfida”
Quando la musica, il cinema, il teatro e la televisione si uniscono al giornalismo dando vita a una passione costante per l'arte, lo spettacolo è inevitabile. Dopo aver collaborato con il quotidiano Infooggi (redazione siciliana) occupandosi di criminalità organizzata, ha aperto anche la rubrica settimanale “Così è (se gli pare)” di cui era anche responsabile con Alessandro Bertolucci. Ha collaborato con i quotidiani La Nostra Voce, Resto al Sud e con il mensile IN Magazine. Attualmente collabora con il Corriere Romagna che ha sede a Rimini, con il mensile PrimaFila Magazine che si occupa di cinema e libri, ed in ultimo ma non per importanza, con Showinair.news, l'attuale Testata Giornalistica, con articoli e interviste inedite a personaggi dello spettacolo del cinema, televisione, teatro, musica e articoli di cultura.